La vera sostenibilità deve essere un Valore, anche per i parrucchieri.



Per prima cosa devo assolutamente spiegare il titolo di questo post.

  • Perché ho scritto "vera sostenibilità" e non semplicemente "sostenibilità"? Non è uno scandalo e non scopro l'acqua calda affermando che è molto facile spacciare una azienda, un prodotto, una attività, un metodo di lavoro o un progetto, come "sostenibile". Tra il dire e il fare...sappiamo cosa c'è di mezzo. La vera sostenibilità secondo me è "l'insieme armonico di persone, ambiente e comunità, per tutte le generazioni a venire". Belle parole, emozionanti, cariche di speranza e benessere ma in realtà come si traducono? In un documento di 41 pagine, nero su bianco e a disposizione di chiunque a questo link: https://davinesgroup.com/il-nostro-impatto/rapporto-sostenibilita

Anche per questo impegno reale ho scelto di rappresentare Davines.

  • Perché Valore con la V maiuscola? Ci lamentiamo spesso che il business sia freddo, crudele e non guardi in faccia a nessuno. Da oggi mi sento portatore di valori che sono si legati al business, agli affari e al profitto ma, ma, ma, in modo "sostenibile". Si veda ancora il link precedente.

II settore cosmetico, nello specifico il settore "acconciatura", si fonda certamente sulla bellezza, sull'immagine, sull'apparire, sulle emozioni etc. ma è pur sempre una attività economica e come tale ha ripercussioni sul mondo "fuori del salone".

Quali ripercussioni in termini di sostenibilità? La lista è molto lunga per cui basteranno alcune parole: rifiuti (solidi, speciali e liquidi), energia elettrica, riscaldamento, approvvigionamento idrico, benessere dei collaboratori, dei clienti, sostenibilità dei fornitori etc.

Cosa aspettano i parrucchieri ad iniziare un percorso virtuoso verso la "vera sostenibilità"?

Cosa aspettano a proporsi sul mercato come categoria che unisce la bellezza all'etica e alla sostenibilità? Non sono forse questi 3 Valori imprescindibili? Secondo me lo sono eccome.

Presto o tardi (non troppo, fidatevi) sarà quasi un obbligo il dover rispettare certi regolamenti, seguire certe procedure, fare determinate analisi e rendere conto in modo trasparente di ciò che facciamo quotidianamente come lavoratori.


Non credete sia meglio iniziare adesso? Anche perché non è una cosa semplice, rapida per la quale sia sufficiente un colpo di bacchetta magica.


La mia è una introduzione, un assaggio di ciò che porterò nei prossimi mesi dai clienti.


Se volete scoprire come diventare portatori di bellezza etica e sostenibile sapete come trovarmi.





23 visualizzazioni2 commenti

Post recenti

Mostra tutti